sconto_in_fattura

Per i lavori effettuati nella tua casa, Ceramiche Addeo ti permette di beneficiare dello SCONTO DEL 50% DIRETTAMENTE IN FATTURA! Il nostro staff sarà al vostro fianco per la corretta analisi della documentazione in vostro possesso, e vi guiderà nell’esatta fruizione del beneficio previsto dal Bonus ristrutturazioni. La proposta è valida per gli ordini eseguiti nei nostri punti vendita e con un importo minimo di € 5.000,00 (iva esclusa).

Vuoi sapere se anche tu ne hai diritto? Eccoti alcune indicazioni.
Il Bonus ristrutturazioni è la detrazione fiscale del 50%, che è stata prorogata fino al 31.12.2021 e viene riconosciuta ai contribuenti che effettuano lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria in condominio o in edifici singoli, fino al limite massimo di spesa di € 96.000.
Per i lavori effettuati nel 2020 e nel 2021, in luogo dell’utilizzo diretto della detrazione fiscale in 10 anni, il contribuente potrà scegliere di monetizzare subito il bonus Irpef riconosciutogli, attraverso la cessione del credito e lo sconto immediato in fattura.

I lavori ammessi al bonus del 50% sono numerosi, e spetta per:

  • Lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati su parti comuni di edifici residenziali, cioè su condomini (interventi indicati alle lettere a), b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001);
  • Interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia effettuati su singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali e pertinenze (interventi elencati alle lettere b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001).

Rientrano nella detrazione al 50% anche l’acquisto dei materiali utilizzati per l’esecuzione dei lavori (ad esempio piastrelle e sanitari).

Il bonus ristrutturazioni può essere richiesto da tutti i contribuenti soggetti al pagamento delle imposte sui redditi, residenti o non residenti in Italia: le fatture relative ai lavori andranno pagate con bonifico bancario o postale parlante, all’interno del quale dovranno essere indicati i seguenti dati:

  • Causale del versamento: Bonifico relativo a lavori edilizi che danno diritto alla detrazione prevista dall’articolo 16-bis del Dpr 917/1986;
  • Codice fiscale del beneficiario della detrazione;
  • Codice fiscale o Partita Iva del beneficiario del pagamento.

Il bonus ristrutturazioni può essere richiesto anche se i lavori sono stati pagati con un finanziamento.

La richiesta del bonus ristrutturazioni 2021 dovrà avvenire in sede di compilazione della dichiarazione dei redditi, salvo i casi in cui si decida di avvalersi della duplice opzione per la cessione del credito e dello sconto in fattura. Chi intende infatti esercitare l’opzione per la cessione del credito o lo sconto in fattura, dovrà invece trasmettere il modulo telematico all’Agenzia delle Entrate, tramite la procedura web disponibile al seguente percorso: La mia scrivania / Servizi per / Comunicare e poi selezionando “Comunicazione opzioni per interventi edilizi e Superbonus”.

La comunicazione può essere inviata entro il 16 marzo dell’anno successivo a quello in cui sono state sostenute le spese che danno diritto alla detrazione, utilizzando il modulo e le istruzioni reperibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Per saperne di più consulta la guida dell’Agenzia delle entrate che trovi a questo link:
Scarica la guida redatta dall’agenzia delle entrate

All Category