Il marmo. La carta da parati. I mobili in legno. Insomma torna di moda la casa antica così si conia un nuovo stile: Modernico, ovvero moderno e antico.

Una filosofia di arredo che coniuga filosofia contemporanea e vintage, un nuovo modo di abitare gli spazi, vero e proprio trend in tema di arredamento e progettazione d’interni. Lo stile “modernico” lancia un concept che abbina materiali hi-tech ad arredi classici, forme e colori d’ispirazione tradizionale a soluzioni ingegnose, eco-sostenibili e idee salvaspazio. Una tendenza sposata da architetti e interior designer da ogni parte del globo: ville in campagna o loft in centro, appartamenti a dimensione familiare o luoghi commerciali, spopola il modernico. L’obiettivo è esaltare forme e colori degli arredi per rendere accogliente e personale la casa, il trucco è creare un giusto mix tra ambiente domestico tradizionale ambiente aperto al pubblico, dando un tocco di tecnologia all’arredamento attraverso l’impiego della domotica.

Dove antico fa rima con vintage. La presenza di vecchi oggetti nelle nostre case è un trend sulla cresta dell’onda. Ancor più se questi oggetti sono in qualche modo decontestualizzati e riproposti con nuove funzionalità, perlopiù estetiche. Insomma, spazio all’arte del riciclo 2.0, all’insegna della fantasia e del bricolage. Come creare un tavolino per il salotto usando vecchi skateboard, suggestivi specchi da vetuste racchette da tennis, un colorato orologio da parete da un vinile, o trasformare una sedia rotta in un’originale mensola.

L’imperativo è fondere superando vecchi limiti e divenendo un vero e proprio must-have. Una visione d’insieme che coniuga stile, personalità, piacevolezza. Mescolare uno stile radicato nella tradizione con scelte innovative e moderne, di forte impatto estetico, regala spazi originali.