Cersaie è l’appuntamento internazionale più importante per il design delle superfici, ceramiche e non solo, e per l’arredo del bagno. Il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno, che si svolge a Bologna dal 23 al 27 settembre 2019, mette in scena la più vasta selezione di pavimenti e rivestimenti in ceramica, parquet, carte da parati, accessori e arredi per il bagno, rubinetteria di design, saune, vasche e sanitari

Non solo prodotti. Cersaie 2019 è anche sede di importanti mostre culturali e approfondimenti tecnici. Primo tra tutti quello con  Jakob+MacFarlan: lo studio di architettura parigino è ospite del programma culturale “Costruire, abitare, pensare” con una conferenza presso la Galleria dell’Architettura dBolognaFiere.

Famous Bathrooms. Più leggera, ma non per questo meno interessante, la mostra allestita all’interno del Padiglione 30 della Fiera. Se è vero, come è vero, che il bagno è il regno del benessere, da arredare e personalizzare, l’allestimento presenta una serie di ambienti bagno collegati a tanti nomi di figure affascinanti della storia più o meno recente: dai Beatles a Sigmund Freud, da Coco Chanel a Piet Mondrian, da Le Corbusier a Maria Callas. I due curatori, Angelo Dall’Aglio e Davide Vercelli, hanno scelto un modello espositivo inedito – il focus della manifestazione sono comunque prodotti selezionati di alto design per il bagno esposti e ben rappresentati in ogni set – a metà tra la galleria d’arte e la classica fiera. A inaugurare la mostra, Philippe Daverio.

Archincont(r)act. L’evoluzione del prodotto ceramico e dell’arredobagno, unito alla crescente importanza dell’edilizia non residenziale declinata nelle sue diverse forme, ha portato Cersaie a creare una nuova area tematica: il format mostra la crescente importanza che i materiali da rivestimento, i sanitari e l’arredobagno hanno per quel settore comunemente identificato come contract che va dalle stazioni agli aeroporti, dagli alberghi ai pubblici uffici. Il nuovo spazio espositivo nel Mall del Padiglione 29 si estende su una superficie di 700 metri costruita mediante due ali espositive che confluiscono al centro in uno spazio conferenze e champagneria.

Città della Posa. Durante i cinque giorni di fiera, all’interno del Padiglione 31A, dimostrazioni di posa in opera, attraverso i propri maestri piastrellisti, soprattutto di grandi lastre, fornendo tutte le informazioni utili agli interessati. Ricco anche il calendario di seminari tecnici rivolti ad architetti e progettisti: ogni giorno, due ore d’aula e due ore di esercitazioni pratiche in laboratorio di posa, che garantiscono ai partecipanti – architetti, ingegneri e geometri – crediti formativi professionali. Questi e tanti altri gli appuntamenti di Cersaie 2019, da scoprire in Fiera e sul sito.

Non solo fiera. Cersaie 2019 si trasforma da luogo di “esposizione” a luogo di “esposizione relazionale”: il mondo off-line si integra con quello on-line in modo totale e la comunicazione diventa “conversazione”. Nasce Open Cersaie una nuova idea di esposizione basata sulla contaminazione e sull’apertura a nuovi mondi di riferimento per aprire le porte a espositori, visitatori, influencer e alla città stessa. Grazie alla Bologna Design Week, infatti, perdersi tra gli eventi in un cortile o in un palazzo del centro oppure assaporare una delle cucine più famose d’Italia aiuta non solo le relazioni, ma anche le condivisioni e gli affari più complessi: parola degli organizzatori.

SCARICA IL TUO BIGLIETTO—>CLICCA QUI